Gandhi, noto uomo politico indiano, nel suo libro "Regime e riforma alimentare", afferma: "Per liberarsi da una malattia, occorre sopprimere l’uso del fuoco nella preparazione del pranzo".

Albert Mosséri

Albert Mosséri
"La pratica dell’igienismo così come io la pratico oggi è venuta per gradi; ho dovuto percorrere numerose tappe, in quanto avevo bisogno di cercare il regime adeguato, le buone idee, cosa non facile. E una volta trovate le soluzioni, le tentazioni esterne e interne sono talmente forti che le cose trovate non si possono applicare a primo colpo. Furono necessari anni e anni di lavoro per poter praticare l'igienismo puro...."

A R C H I V I O

Si è verificato un errore nel gadget
Piu' impariamo le leggi della natura che regolano e governano la nostra salute, meno dobbiamo temere il distruttivo attacco della malattia. A. Ehret

La pratica medica



  FALLIMENTO DELLA PRATICA MEDICA






La medicina conosce bene il modus operandi del corpo,  e una pura frode è quella da parte di medici, naturopati e heilpraktiker inclusi, di attribuire le malattie ai batteri ed ai virus. I medici dovrebbero sapere che la salute é normale e naturale, e quando i bisogni della vita sono appagati, diventa agevole e naturale. Ora, quando si vede una professione occuparsi della salute da 2.500 anni, e che questa non riesce ad aiutare un adolescente a guarire la sua acne o un asmatico a risolvere le sue sofferenze intense, si può fare solamente un bilancio di fallimento altisonante. Durante tutti questi anni, i medici non hanno risolto nessun problema di salute, sebbene ne abbiano creati parecchi. Che la ricerca medica provi ancora a sviluppare dei nuovi medicinali e dei rimedi per il raffreddore, influenza, artrite e altre malattie, sarebbe come dire che é fallita dovunque. Quando un problema è risolto, ebbene, è risolto! Allora 2.500 anni senza una sola soluzione autentica abbiamo compreso  della medicina che si possono formare dei medici da tenere sempre abbindolati e all’oscuro dalle vere soluzioni di salute. In verità la professione medica non vuole soluzioni! 


INTERESSI
Difatti, ha interesse a mantenere le persone malate. Le persone che stanno bene non servono a nessuno. La medicina fa parte dell’establishment che si sostenta della promozione dei prodotti, sia chimici che cosidetti omeopatici (costruiti in laboratorio) e delle pratiche che generano la malattia che sfrutta allegramente.  Essa "guarisce" una malattia causandone un altra. I medici dovrebbero sapere che il corpo è il solo maestro nel suo ambito e che scatena e conduce le malattie acute come processi straordinari di disintossicazione, di purificazione e di ristabilimento. Dovrebbero saperlo. Dovrebbero essere sul fronte per avvertire la popolazione sui pericoli degli alimenti anti-fisiologici che abbondano nei reparti dei supermercati. Dovrebbero sapere che i frutti e le verdure crude, le varie noci ed i semi possono mantenere in buona salute. Certo, dovrebbero saperlo, ma purtroppo non è cosí.  Invece li vediamo occupati a promuovere le illusioni che mantengono la popolazione ancorata al sistema di sfruttamento che li devitalizza  ( tramite medicine, multivitamine e cibi cadaverici) che li rende malati. La professione merita di essere condannata e di subire la nostra giusta collera, perché é un racket criminale legalizzato.
La vera strada della salute è nelle abitudini di vita e di alimentazione sane.   Questa è l’unica verità.