Gandhi, noto uomo politico indiano, nel suo libro "Regime e riforma alimentare", afferma: "Per liberarsi da una malattia, occorre sopprimere l’uso del fuoco nella preparazione del pranzo".

Albert Mosséri

Albert Mosséri
"La pratica dell’igienismo così come io la pratico oggi è venuta per gradi; ho dovuto percorrere numerose tappe, in quanto avevo bisogno di cercare il regime adeguato, le buone idee, cosa non facile. E una volta trovate le soluzioni, le tentazioni esterne e interne sono talmente forti che le cose trovate non si possono applicare a primo colpo. Furono necessari anni e anni di lavoro per poter praticare l'igienismo puro...."

A R C H I V I O

Si è verificato un errore nel gadget
Piu' impariamo le leggi della natura che regolano e governano la nostra salute, meno dobbiamo temere il distruttivo attacco della malattia. A. Ehret

Cosa avviene nel corpo durante il digiuno?


Cambiamenti che avvengono nell’organismo durante il digiuno







Eliminazione di accumuli tossici nei liquidi (sangue, linfa, liquido interstiziale) per l’intensificazione dell’attivita’ degli emuntori. Si sciolgono le riserve in eccesso, si eliminano gli accumuli abnormi e tossici all’interno dei tessuti e delle cellule: se questi accumuli sono notevoli, dal momento che per essere eliminati devono prima riversarsi nel sangue, possono determinare una alterazione transitoria dei valori ematochimici.
Vengono rimossi gli accumuli di colesterolo sulle pareti dei vasi, di acido urico, a livello delle articolazioni ecc.
Questo avviene per il protrarsi della eliminazione attiva degli emuntori. Si riacutizzano le infiammazioni croniche che volgono cosi’ ad una rapida risoluzione.
Si eliminano germi e agenti patogeni infettivi e l’eliminazione di vari focolai di infezioni, in particolare delle foci tonsillari e dentali, causa di molte patologie a distanza, grazie al miglioramento immunitario.
Vengono eliminate le cellule invecchiate, con rinnovamento dei tessuti, in seguito al miglioramento immunitario che attiva l’autolisi di rigenerazione: questo e’ evidenziato dall’aumento del liquido intracellulare, caratteristico dei tessuti giovani. Il ringiovanimento dei tessuti determina una aumentata funzionalita’ dei vari apparati. 

Si ha un miglioramento della rete capillare, e degli scambi nutritivi e respiratori a livello cellulare, della funzionalita’ dell’apparato con riequilibrio della flora intestinale, sviluppo della flora simbiotica ed eliminazione del “microbismo”, causa di infezioni e intossicazione di tutto l’organismo.
Si ha anche un miglioramento delle funzioni epatiche, perche’ le notevoli capacita’ rigenerative del fegato trovano a digiuno le condizioni ideali con il diminuito impegno dell’organo, che non deve elaborare gli alimenti assorbiti. Puo’ avvenire l’eliminazione di formazioni patologiche, come calcoli e concrezioni, il riassorbimento o la riduzione di neoformazioni benigne (quali cisti, noduli, fibromi, polipi ecc..) e l’eliminazione di formazioni maligne, grazie all’autolisi. 

Strutturazione dell'immagine corporea
Ciascuno ha una immagine mentale del proprio corpo e lo modella inconsciamente secondo tale immagine.

Quasi sempre chi tende al sovrappeso o agli eccessi alimentari e’ legato all’immagine del corpo “difeso dal grasso”: come una corazza gli accumuli possono, nelle fantasie inconscie, proteggere dalle ansie, dalle depressioni, dalle innumerevoli difficolta’ relazionali.

L’obeso nello stesso tempo respinge la propria immagine e vi si rifugia: essa spesso si e’ fissata nell’eta’ infantile, introiettando la figura di un familiare ( realmente obeso o considerato tale in base agli incerti criteri di valutazione infantili) che dava affetto e sicurezza.